inferriate

Sicurezza e Tranquillità in Casa

Dati preoccupanti sono quelli che riportati dai quotidiani e riguardanti il numero di furti in casa avvenuti nell’ultimo anno. Soprattutto nelle grandi città come Roma, Milano e Torino, si è avuto un aumento vertiginoso del fenomeno, il quale porta con sè conseguenze drammatiche. Esse, infatti, non si limitano al semplice danno economico per essere privati dei propri beni, ma c’è da considerare il danno morale, che è ben peggiore. Lo stress e lo shock emotivo di trovare la propria casa svaligiata, risulta essere molto acuto e difficilmente guaribile. Per non parlare poi, dei casi in cui si sfiora la tragedia quando gli intrusi entrano in una casa abitata.

La cronaca, purtroppo, ce ne dà recente notizia. Ebbene, questa situazione grave e pericolosa ha fatto si che un malessere generale e una paura diffusa si diffondessero tra le persone. I normali cittadini, spaventati e insicuri, cercano di correre ai ripari e lo fanno provando a rinforzare il proprio stato di sicurezza.
Le soluzioni più studiate a tel fine, sono l’acquisto di grate e inferriate da applicare a porte e finestre. Questi, infatti, insieme all’installazione di un buon impianto di antifurto, rappresentano gli unici strumenti validi che possano diminuire il rischio di trovarsi ladri in casa. Le inferriate vengono utilizzate soprattutto per porte e finestre da chi abita in piani bassi o villette comunicanti con il giardino. Attualmente è possibile anche curare l’estetica della struttura, per cercare di ridurre il disturbo visivo causato. Esistono vari tipi di inferriate tra cui scegliere:

– Inferriate fisse, che sono le più economiche ma, non essendo mobili, non consentono l’apertura della grata. Vengono infatti usate principalmente per le finestre poste ai piani bassi.

– Inferriate a battente, che prevedono un’anta apribile. Hanno vari meccanismi per ridurre l’ingombro e sono le più usate.

– Inferriate a scomparsa, le quali hanno un’anta che scorre in un apposito cassonetto, con un notevole risparmio di spazio. Esse presentano modalità di scomparsa sia orizzontali che verticali.

I fattori da considerare quando si deve scegliere una grata o una inferriata, riguardano principalmente i materiali utilizzati, i tipi di cerniere e di serrature montate, l’ingombro totale e il metodo di montaggio.

E’ importante avere cura dei particolari, partendo dal telaio: esso, infatti, deve offrire una apertura adatta alle proprie esigenze e, tra i materiali a disposizione, quello generalmente più utilizzato è l’acciaio zincato.

I telai più comodi da installare sono quelli che utilizzano tasselli, in modo da non aver bisogno di lavori in muratura. Inoltre, anche le cerniere devono essere fatte di acciaio e ottenute tramite un processo detto di microfusione.

Anche la struttura dell’anta, nei modelli in cui è prevista, è fondamentale, in quanto è la diretta responsabile del grado di sicurezza: essa deve essere possibilmente in acciaio, antistrappo, antitrapano, realizzata chimicamente tramite carbonitrurazione, in modo da essere anche antitaglio e resistente a qualsiasi lama. I modelli migliori sono quelli che consentono, inoltre, un autobloccaggio della serratura con la chiusura dell’anta.

Visti i costi sostenuti che un’attrezzatura del genere comporta, molti cittadini preferiscono crearsele da soli ma anche in quel caso, occorre prestare attenzione a una serie di fattori, tra i quali il più importante è il tipo di ancoraggio della grata, che si deve ben adattare al perimetro a disposizione. Occorre poi, verificare al momento dell’acquisto se il pezzo che si sta per comprare è grezzo o è già stato zincato e verniciato.

Chi decide di rinforzare la propria casa con grate o inferriate, può godere, inoltre, di benefici fiscali: per tutto il 2015 è presente una detrazione fiscale del 50% e agevolazioni come l’ IVA al 10% un recupero fiscale IRPEF fino al 50%.