consulenza-sicurezza-sul-lavoro

Sicurezza sul Lavoro: grava tutto sulle imprese

Molto spesso le piccole e medie imprese, nel tentativo di ridimensionare i costi, rinunciano a dare ai propri dipendenti la formazione necessaria in materia di sicurezza. Nonostante infatti gli enormi progressi fatti con l’entrata in vigore di leggi e regolamentazioni specifiche, come la L. 81/08 in Italia si continua a rischiare grosso sui luoghi di lavoro. Forse sarebbe corretto chiedersi quanto costi la mancata formazione, anche in considerazione del fatto che vi sono aziende specializzate che offrono un valido servizio di consulenza sicurezza sul lavoro a prezzi davvero abbordabili. Scegliere di effettuare la formazione dei propri dipendenti ha senza dubbio un enorme importanza. Oltre a ridurre notevolmente gli incidenti sui luoghi di lavoro infatti, contribuisce a tutelare il datore di lavoro nella malaugurata ipotesi in cui questo incidente, nonostante tutte le dovute precauzioni, avvenga.

Le sanzioni previste per i datori di lavoro che non ottemperano a tale obbligo sono piuttosto alte, arrivando talvolta a interessare la sfera penale.

La legge 626 prima e la 81/08 poi stabiliscono quali siano i provvedimenti da adottare in funzione delle diverse tipologie di lavorazione, dando agli operai, agli impiegati ed ai datori di lavoro tutte le indicazioni per rendere più sicuro l’ambiente lavorativo. I provvedimenti possono riguardare misure di sicurezza da applicare ai vari macchinari, accessori di abbigliamento per gli addetti alle varie lavorazioni, oppure strumenti specifici da rendere operativi nell’ambiente, come ad esempio gli aspiratori per determinate categorie. Solo una conoscenza approfondita delle disposizioni previste dalla legge 81/08 permetterà di scegliere quali misure precauzionali adottare in ogni azienda.

La consulenza sicurezza sul lavoro è una materia che non può essere assolutamente improvvisata, tuttavia vi sono aziende che possono aiutare i datori di lavoro a trovare le soluzioni personalizzate effettivamente necessarie a prezzi molto concorrenziali. La loro forza stà nella capacità di individuare i reali bisogni di ogni impresa, senza proporre soluzioni sovradimensionate che finirebbero per portare soltanto ad un ingiustificato aumento di prezzo senza aggiungere benefici sulla sicurezza. Se ad esempio la formazione per un determinato settore prevede corsi della durata di sedici ore, significa che effettivamente per spiegare come affrontare nel migliore dei modi quella tipologia di rischi e pericoli sono necessarie quelle ore. Un corso della durata di trentadue ore finirebbe per avere solo un costo maggiore per l’azienda, che si troverebbe a dover sostenere un onere più alto ed un periodo maggiore di astensione dal lavoro per i dipendenti interessati, senza nessun ulteriore beneficio in termini di sicurezza.