Dopo i Vegani Fruttariani e Respiriani

Dopo i Vegani, Fruttariani e Respiriani

La religione del Vegetarianesimo e suoi derivati

Scegliere la giusta dieta alimentare non è più roba di dietologi e nutrizionisti, ma sta diventando sempre di più una questione di ideologia, e molto spesso religione. In principio furono i vegetariani ad eliminare la carne nella propria alimentazioni, dopo arrivarono i Vegani, i Fruttariani e Respiriani. La questione fondamentale sull’origine del vegetarianesimo e del veganesimo ha assunto all’interno dell’ideologia religiosa, connotati ampiamente etici, in primis non far soffrire l’animale, in secundis sottrarlo allo sfruttamento da parte dell’uomo per fini commerciali e carnivori. I grandi allevamenti crescono animali in maniera non naturale, nutrendoli con cibi innaturali, con aggiunta di speciali prodotti per aiutare a velocizzare la crescita, tutto questo farebbe male sia all’animale che a noi.

 

I vegani

Nella panoramica del vegetarianesimo, i vegani assumono il secondo livello di eliminazione del prodotto animale, eliminando tassativamente oltre a carne e pesce, anche i derivati degli animali, nutrendosi di ciò che non ha vita e che cresce spontaneamente in natura. I vegani sono per la protezione totale dell’animale: non bisogna sfruttare neanche i derivati, non bisogna allevarlo né approfittare di ciò che produce.

I Fruttariani

I fruttariani sono un livello molto più elevato, in quanto sono convinti che l’apporto nutrizionale della frutta e degli ortaggi di stagione sia in grado di garantire il sostegno necessario al fisico. Inoltre sostengono che nel principio dei tempi, l’uomo primitivo fu creato per cibarsi solo di frutta, e che il suo apparato digestivo sia stato creato solo per digerire frutta e ortaggi di stagione, non per digerire altri alimenti. La caccia fu solo una conseguenza.

I respiriani

Sicuramente i Respiriani vincono la classifica degli alimenti da ingerire per sopravvivere, in quanto a semplicità e fantasia, la dieta dei Respirariani consente solo di inalare ossigeno e espirare… L’apporto nutritivo deriverebbe dall’energia cosmica presente nell’aria. Il dibattito è ancora aperto e si accettano scommesse sulla validità di questa scuola estrema di nutrizione.

Alimentarsi oltre l’infinito… ma stare sotto controllo medico

Cosa accadrà dopo i Vegani, Fruttariani e Respiriani? Quali nuove religioni e credenze si formeranno da queste teorie nel futuro? Non ci è dato saperlo e solo il tempo potrà verificare quanto di buono ci sia in una dieta vegetariana o vegana e quanto di male ci sia nel nutrirsi solo di frutta, o assaggiare il grande respiro cosmico per trarne energia vitale. Alimentarsi oltre l’infinito e cercare di apportare valori nutritivi è sempre un discorso molto soggettivo e che si abbia un’alimentazione Vegana, Fruttariana o Respiriana, quello che conta è contattare sempre il medico e affidarsi ad un buon dietologo e nutrizionista.